h1

Uniformità e difformità!!

luglio 22, 2008

MI ero ripromesso, aprendo questo piccolo spazio del mio mondo, di utilizzarlo solo come angolo dei buoni propositi, della poesia e dell’ironia senza dar spazio alla cattiveria ed alle malignità.

Invece non posso non commentare una notizia della giornata: Rivolta a Palermo! Vengono incendiati cassonetti dei rifiuti, si parla di emergenza rifiuti in Sicilia!!

Era nell’ordine delle cose, dopo la Campania, la Sicilia ed a breve seguiranno secondo me la Calabria e soprattutto la Puglia (in fondo le mafie seguono sempre i grandi bussines).

Ma perchè?

Mi viene da chiedere perchè Brunetta tartassa i dipendenti pubblici, se si ammalano via gli emolumenti fino a 10 giorni, se fanno un secondo lavoro (perchè guadagnano 1.000 € al mese e devono arrotondare) rischiano il licenziamento!!

Non sarebbe più logico, colpire gli amministratori che amministrano male il bene pubblico. Che so, fargli restituire il 50% degli emolumenti percepiti vedi per esempio Bassolino che ha portato la Campania nelle condizioni attuali, o gli amministratori delle ASL  che percepiscono dai 200.000 ai 400.00 € l’anno e lasciano buchi enormi nei bilanci.

Caro ministro Brunetta invece di fare il paladino con i piccoli, colpisca i suoi simili che derubano molto. fregandosene del pubblico interesse.

Vedrà come cambierà in fretta l’Italia!

Annunci

22 commenti

  1. vero! lo odio! 😀


  2. In quel caso dovrebbero andare via tutti..rifare le elezioni, etc..etc..sai che casino! 🙂


  3. sono furbi… anche quello fa parte (una piccola) delle loro entrate..
    Buona giornata, “grande vin”… 😉


  4. il cancro del pubblico impiego sono i dirigenti diventati tali perchè parenti, amanti, salumieri dei ministri e affini….loro sono i veri bamboccioni e fannulloni nonchè incapaci e ignoranti, mi sembra di aver esplicitato bene il mio parere, o no? 😉


  5. purtroppo da palermitano, ti posso dire che la piaga dei cassonetti bruciati è sempre stata un vizio, della gente,purtoppo alcuni ragionano così, convinti che bruciando il cassonetto, che la puzza dell’immondizia vada via, questa è ignoranza e anche un po di lavoro non svolto come si deve,abbiamo un sindaco che spende i soldi in tutt’altro, tipo campagne pubblicitarie, festini sparzosi,in ztl fantasmi e tant’altro,
    Palermo potrebbe essere una città ricca e fiorente, se ben gestita ma ahime siamo nelle mani di gente poco affidabile..


  6. @Graziano: in questo momento io di più!!
    @ossidiana: non sarebbe un male ma con nuove regole non con quelle esistenti adesso!!
    @Twister non ha idea di quanto tu abbia ragione!!
    @Mew: vecio tu sei sempre chiaro e cristallino, concordo con la tua disamina!!
    @Roberto: purtroppo i fatti stanno in maniera un pò diverso da ciò che ci fanno credere!! Creare delle emergenze significa anche distrarre fondi in maniera urgente e con pochi controlli!!


  7. Tra cani non ci si morde. Retorico ma vero.


  8. si ma se colpisce i suoi simili poi come fanno a farsi la crociera sul mega panfilo per tre mesi di fila?
    copliscono ormai ovunque, dove possono intascare lo fanno senza scrupoli
    stò cercando di capire se la legge sull’abolizione delle trattenute sugli straordinari sia passata in vigore o no…
    ormai non cè più destra o sinistra, ormai si deve combattere per un italia che va bene, senza troppe mani che la gestiscono
    la cosa che mi stupisce è che incendiano i rifiuti…
    i rifiuti inquinano certo, ma perchè il fumo che provocano no?
    okok a mali estremi estremi rimedi, tanto alla fine sono i cittadini che ne pagano le conseguenze..
    mi sa che ne vedrem ancora tante 😦
    buona giornata cittadino 😛


  9. ciao “VINuzzo” (che delicati, noi calabresi!!! 😀 )

    Buona serata, un bacio ai “cuccioli”…


  10. ma brunetta è piccolo !!


  11. @Alianorah: Si ma potrebbero almeno lottare ogni tanto!!
    @Irish: Buona serata cittadina, la parola d’ordine è lottare!!
    @Twister: Buona serata anche a te principessina!! 🙂
    @Col: Brunetta e come i cani di piccola taglia: piccolo brutto ed azzanna anche!! 🙂


  12. Hai ragione……se avessero veramente voluto dare una svolta al malcostume imperante, avrebbero dovuto iniziare decurtando i propri introiti. Ma non lo faranno mai. Ci sono troppi polli da spennare. E cominciano sempre dal basso.
    P.S: felice di fare la tua conoscenza 😉


  13. @Amaranta: benvenuta tra i frequentatori di questo angolo della blogosfera, il piacere è mio!! 🙂


  14. Purtroppo in Italia c’è l’usanza di considerare “emergenza” solo quella di cui parla un Tg, meglio ancora se Tg4. Invece da tempo leggo in blog di amici siciliani che anche lì le cose non sono rose & fiori ma… quella sarà un’emergenza valida semmai per le prossime elezioni 😉


  15. Concordo


  16. Ma ti sei messo pure a fare politica???!!!
    E chi ti ferma più!! 😆


  17. @chit: Purtroppo la notizia per ora passa sotto silenzio, non è conveniente farla venire fuori!! 😦
    @Cristallo: purtroppo anch’io!!
    @Burberry: mi sei mancata burbera!! 🙂


  18. le prossime rivolte in liguria… almeno a genova i rifiuti non sappiamo piu dove metterli, e se guardi la domenica sera e’ pieno di rumenta x strada, sempre!


  19. Benvenuta Arwen il problema rifiuti in Italia è davvero preoccupante e di non facile soluzione purtroppo!! 😦


  20. Mi ha fatto molto piacere leggere questo post perchè in esso vai alla radice dei problemi.
    Infatti, molti fanno del moralismo a buon mercato e se la prendono col dipendente pubblico che appunto è sottopagato e maltrattato da tutti, MAI col bossaccio che guadagna 30 volte di più e lavora 50 volte di meno.
    Io ho insegnato per molti anni nell’obbligo formativo (400 euro mensili quando andava “bene”) ma poi i tagli chi hanno colpito?
    Non certo i bossacci di certi enti che intascavano borsacce di euro statali e privati mentre noi fronteggiavamo ragazzi che in classe “giocavano” col coltello. I bossacci sono ancora lì e molti di loro pontificano contro gli sprechi.


  21. Innanzitutto benvenuto Riccardo in questo angolo di blogosfera!!
    Per ciò che penso dell’argomento è chiaro dal post ma il problema che sfilargli le poltrone o un centesimo dalla tasca sarà molto dura!!


  22. Sono appena rientrata dalla Sicilia e l’ho trovata profondamente cambiata. L’ho notato subito, appena scesa dalla Caronte. Le strade nei dintorni di Messina erano piene di rifiuti e cassoni bruciati. E non solo ma anche nelle province di Catania e Agrigento le cose non erano diverse. Ho chiesto ai miei zii e cugini che abitano ancora li e mi hanno risposto tutti che l’emergenza non è solo a Napoli. Nei giorni successivi mi sono accorta che effettivamente era l’argomento principale delle tv locali … ma non ne hanno mai fatto cenno le tv nazionali. Una vergogna. So che il problema è dovuto all’esasperazione dei dipendenti che non vengono pagati regolarmente e che per protesta sospendono il loro lavoro. Non penso sia questo il modo di affrontare la cosa ma non entro nel merito. Vedremo dove andremo a finire. Justine



Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: