Archive for the ‘Abbiate pietà di me.’ Category

h1

A volte dieci minuti possono dilatarsi!!!

dicembre 1, 2010

Le 02,30; sbadiglio!

Di ritorno da una chiamata notturna, che periodicamente interrompe il mio sonno o lo rimanda semplicemente e per assistere alle difficoltà o alle storture che la vita porta con se, mi ritrovo solo in auto con il corpo stanco (lo sbadiglio è il modo in cui la realtà si rende evidente) ma la mia mente viaggia come i vecchi dischi a 78 giri, mentre di solito per farla girare devo azionarne la manovella.

È l’ora in cui la maggior parte delle migliaia di abitanti di un paese del sud Italia, ma sempre a nord di qualcos’altro, dorme di un sonno senza sogni, pochi fortunati sognano e con i sogni spesso raggiungono quelle poche speranze che ad occhi aperti non si realizzeranno mai o mai così facilmente, altri invece raggiungono i loro incubi anche durante questo lasso di tempo in cui speravano di non venirne raggiunti.

Ed io?

In un agglomerato di lamiere con ruote, percorro il breve tragitto che mi separa dal mio nascondiglio e dalla speranza di un sonno che ristori le membra, ma, mentre il corpo mi ricorda che è l’ora migliore per qualcos’altro la mia mente no.

Nella mia testa risuonano le parole di Col che mi dice: ma il blog lo hai abbandonato? Eppure mi sembrava che non andasse male ……….. ed un’altra frase associata ad un numero di telefono mi ricorda: chiamami anche di notte a me non dispiace ……….

Anche a me non dispiacerebbe, ma rischierei di interromperne il sonno o ancora peggio i sogni, ed allora desisto, ed ironia della sorte mentre penso a tutto ciò il mio sguardo si posa su una serie di luci votive, un sorriso si posa sulle mie labbra e penso che cerco riposo ma quella vista mi ricorda che potrebbe essere molto lungo il tempo del riposo.

Per un attimo anche il cervello rallenta, ed associo i pensieri al fatto che oggi è il primo di Dicembre, periodo in cui ogni anno il mio numero si aumenta di una cifra ed allora penso alla lotteria e quando l’estrazione mi riguarderà personalmente.

È una strana notte fuori ci sono 14 gradi, piuttosto insoliti per il periodo, e nessuno in giro o quasi, perché nello stesso istante in cui lo penso due giovani alla balaustra del lungomare sono fermi a guardare ed ascoltare la ritmicità delle onde.

Altro incremento di giri e si vola indietro di due anni, quando a quest’ora anziché sperare di dormire, indossavo i miei panni da avatar di fronte ad uno schermo e giravo nel mare infinito del web per parlare con la gente più disparata (dall’Argentina alla combriccola italiana, passando per la Spagna), ma questo è un altro argomento e come il tempo cambia o semplicemente cambiano le cose che ci attirano.

Ma torniamo alla domanda: ma il blog lo hai abbandonato?

No non l’ho abbandonato ho solo omesso di scriverci, ma ho continuato a seguire alcuni dei miei amici virtuali ai quali la passione delle parole impresse nel web non è mai mancata, ed ora ritorno con queste piccole elucubrazioni da persona assonata o semplicemente disturbata!!!

Annunci
h1

Solo una preghiera ed un abbraccio!!

febbraio 9, 2009

Non scrivevo da molto tempo e molti di voi me lo hanno fatto giustamente notare, ma non scrivevo per vicende personali e per la difficolta di mettere insieme i pensieri, non perchè non volessi condividere con voi.

Ma oggi alla 20,10 Eluana Englaro ci ha lasciato, in precedenza avevo già scritto sulla vicenda il mio personale pensiero, quindi oggi non voglio ribadire ciò che avevo già espresso, ma abbracciare un grande uomo Beppino Englaro e la sua famiglia che ha mostrato una dignità maggiore di tutti coloro che si sono affrettati a parlare sulla vicenda sia a favore che contro.

 Questa sera mi ritrovo a pregare per l’anima di una persona che non ho mai conosciuto, perchè il buon Dio sia buono con lei più di quanto questa vita lo sia stata.

Inoltre, mi trovo a pregarvi perchè rispettiate il dolore di una famiglia che oggi può finalmente piangere la perdita di una persona che effettivamente forse avevano già perso un pò di tempo fa.

Buona sorte famiglia Englaro!!!



"Se per un istante Dio si dimenticherà  che sono
una marionetta di stoffa e mi regalerà
un pezzo di vita, probabilmente non direi
tutto quello che penso, ma
in definitiva penserei tutto quello che dico.
Darei valore alle cose, non per quello che
valgono, ma per quello che significano.
Dormirei poco, sognerei di più, andrei quando
altri si fermano,starei sveglio quando gli altri
 dormono, ascolterei quando gli altri parlano
 e come gusterei

un buon gelato al cioccolato!!

Se Dio mi regalasse un pezzo di vita,
vestirei semplicemente, mi sdraierei al sole
lasciando scoperto non solamente il mio corpo
ma anche la mia anima.
Dio mio, se io avessi un cuore, scriverei il mio
 odio sul ghiaccio e aspetterei
che si sciogliesse al sole.
Dipingerei con un sogno di Van Gogh  sopra le
stelle un poema di Benedetti e una canzone
di Serrat sarebbe la serenata che
offrirei alla luna.
Irrigherei con le mie lacrime le rose, per 
sentire il dolore delle loro spine e
il carnoso bacio dei loro petali.
Dio mio, se io avessi un pezzo di vita non
lascerei passare un solo giorno senza dire
alla gente che amo,  che la amo.
Convincerei tutti gli uomini e le donne che sono
 i miei favoriti e vivrei innamorato dell'amore.
Agli uomini proverei  quanto sbagliano al pensare
che smettono di innamorarsi quando invecchiano,
senza sapere che invecchiano quando
con la vecchiaia smettono di innamorarsi.
A un bambino gli darei le ali,

ma lascerei che imparasse a volare da solo.

Agli anziani insegnerei che la morte non arriva


con la vecchiaia ma con la dimenticanza.
Tante cose ho imparato da voi, gli Uomini!
Ho imparato che tutto il mondo ama vivere sulla
cima della montagna, senza sapere che la vera
felicità sta nel risalire la scarpata.
Ho imparato che  quando un neonato stringe con
il suo piccolo pugno, per la prima volta,
il dito di suo padre, lo tiene stretto per sempre.
Ho imparato che un uomo ha il diritto di guardarne
un altro dall'alto al basso solamente quando
deve aiutarlo ad alzarsi.
Sono tante le cose che ho potuto imparare da voi
ma realmente, non mi serviranno a molto,  perché
quando mi metteranno dentro quella
valigia, infelicemente starò morendo."
GABO

Cara Eluana spero che la prossima vita ti dia quello che questa ti ha negato,

intanto io vorrei ricordarti così:

 

 


 

 

h1

The show must go on!!

ottobre 10, 2008

 “La vita è una commedia, ed ognuno di noi recita un soggetto” Eduardo De Filippo.

 

La mia necessità di scrivere, in questo momento si scontra con la difficolta di mettere insieme i pensieri che affollano la mia mente.

Avrei molto da scrivere e da condividere con voi, un’amica lontana ha avuto una bellissima bambina, il mio viaggio ad Amsterdam, le puntate del mio romanzo d’appendice, ma tutti questi argomenti si confondono e guardando il monitor le parole anzichè divenire argomenti divengono un guazzabuglio di pensieri.

Ho deciso allora di scrivere questo post, che non ha un argomento specifico, vuol solo dire che:

sto cercando di reagire, di riannodare la mia vita.

Allora come il miglior pagliaccio, mi asciugo le lacrime, mi copro di cerone il volto, indosso il mio miglior sorriso e vado fuori nel mondo a far sorridere coloro che soffrono come me.

Voglio augurare a tutti voi un buon Week End.

h1

L’astinenza può dare sintomi di pazzia!!

settembre 23, 2008

 

 

Ebbene si ……… sto diventando matto, senza l’ADSL mi sento come un povero recluso.

Un giorno di circa un anno fa, una gentile signorina di un call center, chiama mia moglie e le chiede se vogliamo cambiare compagnia telefonica e smettere di pagare il canone.

Mia moglie, che di queste cose se ne intende come me di astrofisica, dopo un breve colloquio le dice di si.

Al mio ritorno mi dice:

Sai oggi ha telefonato una signorina di ….. e mi ha convinta a cambiare compagnia, era tanto che dovevamo farlo!!! (così sembra una decisione unanime) Poi ci offrono di non pagare il canone e di risparmiare sulle telefonate.

Oggi dopo un anno e diecimila traversie (promesse non mantenute ecc. ecc.), mi sto disconnettendo da questa compagnia, però lo scotto e che sono senza collegamento per ancora una settimana.

Ieri, giunto al culmine dell’astinenza, mi sono connesso a 56 kb pur di poter salutare e rispondere almeno le persone più care (un supplizio), per aprire una pagina internet un’ora di attesa, per scrivere un commento tre ore (tanto che ho dovuto fare copia incolla per velocizzare alcune manovre, con una leggera caduta di stile).

Pertanto, chiedo scusa a chi ha ricevuto commenti in copia e spero abbiate ancora pazienza con me, presto tornero alla normalità e vi racconterò di Amsterdam e della mia vita!!

h1

Divertimento!!!!

settembre 1, 2008

Le vacanze sono sempre un esperienza istruttiva!

Quest’anno, con la famiglia, si era deciso di visitare la Sicilia e così è stato, destinazione Scoglitti provincia di Ragusa, da i 21 a i 28 giugno (anche perche se il 28 diventasse 29 laggiù qualcuno potrebbe preoccuparsi)

Ovviamente, per noi la destinazione è un dettaglio, perchè poi alla fine le due pestine ci fanno passare le giornate fra mare al mattino, piscina al pomeriggio e la sera è della baby dance e spettacolo, qundi di solito riusciamo a vedere il villaggio, il villaggio ed i supermercati per la spesa.

Questa volta, ci abbiamo provato a fare una divagazione sul tema cioè siamo riusciti a convincerli visitare l’Ibla di Ragusa,

posto incantevole di vago stilo barocco romanico, abbarbicato su di una collinetta, il problema è stato che per la visita dovevamo scarrozzarci i pargoli, i quali, dopo pochi minuti hanno gradito la cosa, come una pugnalata alle spalle.

Infatti, dovevano rinunciare per una sera alla baby dance (praticamente è stato un omicidio, stavano per chiamare la polizia, il telefono azzurro), ma il prezzo da pagare è stato aggravato dai rimbrotti e dagli uffa ma noi ci annoiamo.

E dopo pochi minuti che eravamo partiti per la nostra passeggiata e la visita del borgo i lamenti si sono trasformati in:

  1. Mi fanno male i piedi (la piccola);
  2. io sono stanco (il grande);
  3. ma noi volevamo andare a ballare la baby dance (all’unisono);
  4. e tante e tante altre motivazioni che non ricordo neanche.

Dopo alcuni tentativi portando in braccio mia figlia e trascinandomi il più brontolone, il mio dolcissimo figlio, il risultato è stato che dopo mezz’ora eravamo al villaggio a ballare la baby dance.

Come adoro le vacanze con i figli, perchè sono culturalmente appaganti e perchè aprono i tuoi orizzonti.

Vi propongo anche una vista dell’Ibla di giorno!!

h1

Ti amo fedele compagna.

giugno 11, 2008

Ho un’amante, discreta ed affidabile.

Ormai, sono anni che sono assogettato a lei, è divenuta una piacevole costante, una compagna inseparabile.

Quando mi avvolge fra le sue braccia mi da sensazioni di leggerezza, di piacevole abbandono, oramai sono talmente abituato a lei che quasi non potrei vivere senza.

All’inizio è stata dura, avendo famiglia (moglie e due figli) era difficile riuscire a far convivere le due cose, anche perchè la sua presenza nel tempo si è resa più invadente togliendo tempo attivo alla mia famiglia.

 

 

Ma, per fortuna, fra 10 giorni parto per le vacanze e per un pò me ne libero di questa benedetta stanchezza perenne. 

h1

Bon ton multimediale.

maggio 23, 2008

A che serve la conoscenza? a far bene la conoscenza!

Riconosco di essere un novizio e di non conoscere le dinamiche dei blog (d’altronde devo ancora imparare come scrivere in maniera migliore), ma non ero a conoscenza della regola non scritta che non si risponde ad ogni commento che ti inviano, ma almeno ad un gruppo di tre commenti minimi, meglio se cinque (ma se in totale ne ho ricevuti 6 su sette post).

Ringrazio dei consigli che mi state dando e prenderò buona nota della regola, ma poi come al solito continuerò a fare come mi butta per la testa, d’altronde sono alle prime schermaglie di commenti critici ed amichevoli, sono in attesa delle critiche violente (che spero non ci siano).

Insomma alla fine il Vin si comporterà come sempre: alcoolico e da prendere nelle giuste dosi altrimenti da alla testa. 😀