Posts Tagged ‘Eluana Englaro;’

h1

Solo una preghiera ed un abbraccio!!

febbraio 9, 2009

Non scrivevo da molto tempo e molti di voi me lo hanno fatto giustamente notare, ma non scrivevo per vicende personali e per la difficolta di mettere insieme i pensieri, non perchè non volessi condividere con voi.

Ma oggi alla 20,10 Eluana Englaro ci ha lasciato, in precedenza avevo già scritto sulla vicenda il mio personale pensiero, quindi oggi non voglio ribadire ciò che avevo già espresso, ma abbracciare un grande uomo Beppino Englaro e la sua famiglia che ha mostrato una dignità maggiore di tutti coloro che si sono affrettati a parlare sulla vicenda sia a favore che contro.

 Questa sera mi ritrovo a pregare per l’anima di una persona che non ho mai conosciuto, perchè il buon Dio sia buono con lei più di quanto questa vita lo sia stata.

Inoltre, mi trovo a pregarvi perchè rispettiate il dolore di una famiglia che oggi può finalmente piangere la perdita di una persona che effettivamente forse avevano già perso un pò di tempo fa.

Buona sorte famiglia Englaro!!!



"Se per un istante Dio si dimenticherà  che sono
una marionetta di stoffa e mi regalerà
un pezzo di vita, probabilmente non direi
tutto quello che penso, ma
in definitiva penserei tutto quello che dico.
Darei valore alle cose, non per quello che
valgono, ma per quello che significano.
Dormirei poco, sognerei di più, andrei quando
altri si fermano,starei sveglio quando gli altri
 dormono, ascolterei quando gli altri parlano
 e come gusterei

un buon gelato al cioccolato!!

Se Dio mi regalasse un pezzo di vita,
vestirei semplicemente, mi sdraierei al sole
lasciando scoperto non solamente il mio corpo
ma anche la mia anima.
Dio mio, se io avessi un cuore, scriverei il mio
 odio sul ghiaccio e aspetterei
che si sciogliesse al sole.
Dipingerei con un sogno di Van Gogh  sopra le
stelle un poema di Benedetti e una canzone
di Serrat sarebbe la serenata che
offrirei alla luna.
Irrigherei con le mie lacrime le rose, per 
sentire il dolore delle loro spine e
il carnoso bacio dei loro petali.
Dio mio, se io avessi un pezzo di vita non
lascerei passare un solo giorno senza dire
alla gente che amo,  che la amo.
Convincerei tutti gli uomini e le donne che sono
 i miei favoriti e vivrei innamorato dell'amore.
Agli uomini proverei  quanto sbagliano al pensare
che smettono di innamorarsi quando invecchiano,
senza sapere che invecchiano quando
con la vecchiaia smettono di innamorarsi.
A un bambino gli darei le ali,

ma lascerei che imparasse a volare da solo.

Agli anziani insegnerei che la morte non arriva


con la vecchiaia ma con la dimenticanza.
Tante cose ho imparato da voi, gli Uomini!
Ho imparato che tutto il mondo ama vivere sulla
cima della montagna, senza sapere che la vera
felicità sta nel risalire la scarpata.
Ho imparato che  quando un neonato stringe con
il suo piccolo pugno, per la prima volta,
il dito di suo padre, lo tiene stretto per sempre.
Ho imparato che un uomo ha il diritto di guardarne
un altro dall'alto al basso solamente quando
deve aiutarlo ad alzarsi.
Sono tante le cose che ho potuto imparare da voi
ma realmente, non mi serviranno a molto,  perché
quando mi metteranno dentro quella
valigia, infelicemente starò morendo."
GABO

Cara Eluana spero che la prossima vita ti dia quello che questa ti ha negato,

intanto io vorrei ricordarti così:

 

 


 

 

Annunci
h1

Acqua per i gerani o dignita per un essere umano!!

ottobre 24, 2008

Devo partire da una premessa: non avevo molta voglia di scrivere!

Ma, l’altra sera, guardando il Maurizio Costanzo Show una persona ha attirato la mia attenzione oltre che la voglia di scrivere sull’argomento trattato, il signore era Beppino Englaro padre di Eluana.

Prima di affrontare l’argomento mi sono documentato per approfondire quel poco che conoscevo della vicenda (incredibile su google vi sono ben 245.000 voci correlate e 7.240 immagini), partendo dalla storia, alle varie ottiche, vedasi la bioetica, la chiesa, le leggi e quant’altro possa essere legato a questo caso.

Eluana dopo l’incidente e stata ricoverata in una rianimazione, in un letto come questo:

con miriadi di tubi (monitoraggio, flebo, catetere vescicale, ecc. ecc.), il tutto con la speranza di salvarle la vita.

Oggi a sedici anni di distanza la notizia è: Eluana si trova in uno stato Vegetale Permanente!!; cioè non è in grado di compiere nessun atto della vita, grazie all’alimentazione parenterale il suo corpo riesce a sopravvivere o a non morire.

Tutto ciò che ho scritto è servito per introdurre il mio personale punto di vista.

Da padre, non vorrei mai sopravvivere ai miei figli, quindi, farei di tutto per tenerli in vita anche se questo significasse farli vivere come dei vegetali.

Da uomo, che opera nel campo della sanità, ritengo invece la cosa abberrante, far sopravvivere delle cellule che non abbiano in effetti ormai nulla delle capacità superiore dell’uomo non ha alcun senso.

La realtà, cari amici è che Eluana, per il mio modo di concepire la vita, è morta ben sedici anni fa, quando un’emorragia ha distrutto i suoi neuroni, per lei oggi vivere o morire non cambia nulla, la differenza la fanno solo i parenti che se riescono ad accontentarsi di vederla senza poter interaggire con lei, senza poter godere di uno di quei sorrisi mostrati nelle foto, devono assicurargli l’alimentazione, come per mantenere in vita i gerani o un albero, viceversa se la sofferenza di vivere accanto ad una non persona è maggiore bastera staccare la spina!!

Resto in attesa di conoscere il vostro punto di vista!!